top of page
Image by Christin Hume
81YiEVXXSmL.jpg
91oq4MEx2iL.jpg
28763485.jpg
11891486_edited.jpg
9780385490818.jpg
41h7rkNjOhL.jpg
81LWMB42VUL.jpg

Ricordo distintamente il momento, molti anni fa, quando aprii la spina dorsale del libro del dottor Seuss Posso leggere con gli occhi chiusi!

 

Con il ritmo instabile di chi aveva appena iniziato a imparare a leggere, dissi ad alta voce: “Più leggi, più cose saprai. Più impari, più posti andrai”.

 

Sembrava una rima piuttosto ordinata, ma non mi è sembrata particolarmente profonda.

 

Guardando indietro, ora vedo che c'è molta saggezza in quel calice. La lettura può essere profondamente incoraggiante, in particolare per i bambini che sono costantemente in una missione esplorativa per dare un senso al mondo che li circonda. Dà una comprensione non solo di ciò che era, ma anche un senso delle infinite possibilità del mondo.

 

Mi piace sempre dire che nessuno legge lo stesso libro, quindi se avete opinioni sui titoli sottostanti, specialmente quelli che contrastano con i miei, scrivetemi a olli@copperfield.education !

Vedere come uno stato

James C Scott

Perché certi grandi progetti progettati con quelle che sembrano essere le più benevole delle intenzioni così spesso vanno male? È una domanda alla quale è stato versato molto inchiostro in cerca di una risposta. In non meno di 400 pagine, James C Scott, un antropologo anarchico della Yale University, ci spiega perché.  

 

Coloro che hanno osato provare a leggere qualsiasi cosa che abbia a che fare con l'antropologia anarchica saranno fin troppo consapevoli che farlo è spesso una lotta lunga ed estenuante, come un attacco di malattia orribile. Ma questo libro non è niente del genere. La scrittura di Scott è sublime, la sua tesi chiara e le sue argomentazioni serrate.

Usando molti esempi esoterici che vanno dal progetto di villaggio Ujamaa in Tanzania, all'urbanistica di Le Corbusier a Brasilia, Scott ci mostra come ridurre il mondo sociale a una serie di principi "scientifici" può portare al disastro. Il tipo di controllo sociale di cui gli Stati hanno bisogno per governare efficacemente i propri cittadini può rendere attraente una tale visione della vita sociale. Dopotutto, avere un certo livello di leggibilità sui propri soggetti è una precondizione per il controllo sociale, ma semplificare la società in una totalità sistemica comprensibile può trascurare la natura spontanea dell'ordine sociale e la natura imprevedibile di ciò che dà alla vita di ogni individuo il suo significato unico.  

 

Ci sono lezioni in questo libro per tutti, dai quadri intermedi ai primi ministri. Il mondo sociale è incredibilmente complesso. Non pensare che sarai in grado di controllarlo dall'alto usando grandi schemi senza conseguenze negative indesiderate.

Sei un uomo cattivo Mr Gum  

Andy Stanton

Ero estremamente stanco, seduto accanto a mio fratello di 8 anni in macchina sulla via del ritorno da una vacanza in campeggio quando ho letto questo per la prima volta. Pochi minuti dopo aver iniziato a leggere, l'auto è passata da uno stato di silenziosa noia a uno di risate rauche.  

Toccando i temi della devianza sociale, dell'individualismo e del bene e del male, l'autore Andy Stanton porta il lettore in un tour della città idiosincratica di "Lamonic Bibber" attraverso i racconti delle dispettose imprese del suo residente più cattivo, il signor Gum.

 

Questo è il mio libro per bambini preferito di sempre. Non riesco a superare le circa 100 pagine senza sentirmi completamente esausto per aver riso così tanto. Naturalmente, il bene trionfa sul male alla fine qui, ma come in ogni buona storia per bambini, la cosa più intrigante non è chi vince alla fine, ma piuttosto come vince. Se dovessi prendere la saggia decisione di prendere questo volta pagina, la risposta bizzarra e bizzarra a questa domanda non ti deluderà.  

Il Signore degli Anelli

JRR Tolkie n

Durante il mio primo anno accademico a Verbier, andavo a letto ogni sera con la lettura di Rob Inglis di questo classico che suonava sul mio iPad. Non per la prima volta, mi ha fornito un grande conforto in quello che per un po' è stato un luogo sconosciuto.  

Fin dalla sua prima pubblicazione nel 1954, è stato detto che il mondo anglofono è stato diviso tra chi ha letto e chi non ha letto questo capolavoro di narrazione. Il racconto di Tolkien è una testimonianza del potere dell'immaginazione umana. La complessità del mondo immaginario che costruisce – in cui anche certi tipi di alberi hanno il loro linguaggio – mi dà una specie di timore reverenziale che nessun altro lavoro è stato in grado di evocare.  

Innegabilmente, raccogliere questo set di libri è un'impresa ambiziosa. Ma il costo di non leggerlo è enorme. Come ha detto Kenneth S Slater "se non lo leggi, ti perderai uno dei libri più belli che siano mai apparsi".  

Leviatano  

Thomas Hobbes

Thomas Hobbes era un eccentrico inglese. La sua nascita è stata indotta da sua madre che ha fatto la scioccante scoperta che l'Armada spagnola era partita per l'Inghilterra, il che è abbastanza appropriato, come tema centrale della sua opera magnum 'Leviathan', è la paura.  

In questo libro, che è spesso considerato il testo fondamentale della moderna filosofia politica, pone e dà risposte a una serie di domande che ancora oggi spingono i cervelloni a grattarsi la barba. Come nasce l'ordine sociale in un mondo di esseri umani razionalmente interessati a se stessi? In che modo l'interesse personale è razionale in primo luogo?  

Gli umani si comportano solo perché temono la violenza? Hobbes la pensa così. In Leviathan, ci dice arditamente che in assenza di un'autorità che possa stabilire regole di comportamento e arbitrare le controversie tra le persone, la vita sarebbe "una guerra di tutti contro tutti", in cui l'esistenza è "solita, povera, cattiva, brutale e breve'.  

Perché la vita sia sicura, ci devono essere regole e queste regole devono essere in grado di essere applicate. Possiamo vedere la continua rilevanza di Hobbes nell'era del Covid. Quando le persone temono per la propria vita “non c'è posto per l'industria, perché il suo frutto è incerto”. Per la prima volta, Hobbes ci ha fornito una giustificazione razionale e laica dietro perché e quando dovremmo sottometterci ai poteri che ci governano.

Il ritratto di Dorian Gray  

Oscar Wilde

Quando questo breve libro è stato pubblicato, ha inorridito le classi chiacchierone a tal punto che alcuni hanno chiesto l'accusa di Wilde per motivi di "violazione della morale pubblica". La risposta di Wilde è stata quella di includere una prefazione nella prossima edizione, difendendo l'arte per l'arte. Così brillante era la scrittura di Wilde, che anche la prefazione aforistica alla seconda edizione è diventata famosa di per sé.  

Racconta la storia di un uomo giovane e bello di nome "Dorian Grey", che ha un ritratto fatto di lui. Dorian incontra un aristocratico di nome Lord Henry Wooton, ed è così ispirato dall'edonismo di Lord Henry che inizia un viaggio di forte declino morale. Man mano che il comportamento di Dorian diventa sempre più edonistico e moralmente discutibile, il dipinto fatto su di lui all'inizio del libro inizia a sembrare sempre più smunto e brutto, registrando i suoi peccati in segreto, mentre lo stesso Dorian rimane un bel giovane.  

Il libro è un tesoro di allusioni letterarie, che tocca il Faust di Goethe e La tempesta di Shakespeare, e contiene abbastanza degli aforismi tipicamente spiritosi di Wilde per almeno un anno di cene. È consapevolmente pretenzioso e tuttavia estremamente facile da leggere. Un classico come nessun altro.  

Declino e caduta

Evelyn Waugh

Sono stato ispirato a leggerlo dopo aver ascoltato il comico David Mitchell menzionarlo nel programma della BBC Radio 4 Desert Island Discs. Non ha deluso. Quando l'ho finito avevo fatto domanda per lavorare come agente carcerario e insegnante in un pittoresco collegio inglese. Volevo che l'avventura che avevo letto il protagonista passasse.  

Paul Pennyfeather è un giovane studente senza speranza che è vittima di una dissolutezza con cui non vuole avere niente a che fare. Una vittima indifesa delle circostanze, viene cacciato dalla sua università e senza altra scelta, è costretto a trovare lavoro in una piccola scuola privata in Galles. Attraverso gli exploit di Paul, abbiamo uno sguardo unico sulla sconcertante stranezza della società negli anni '20; vediamo in superficie un'aria densa e tuttavia trasparente di decoro sociale che maschera malamente una crisi della morale.  

Il libro è un tour da ridere al minuto di quanto siamo strani quando ci troviamo in situazioni sociali che si aspettano che siamo ciò che non siamo. Insegna al lettore quanto possa essere importante e allo stesso tempo alienante l'autenticità personale.  

L'ottimista razionale  

Matt Ridley

Nel 1828, John Stewart Mill tenne un discorso sulla 'Perfettibilità' in cui annunciava: "Ho osservato che non l'uomo che spera quando gli altri si disperano, ma l'uomo che si dispera quando gli altri sperano, è ammirato da una vasta classe di persone come un saggio." Non sembra essere cambiato molto da allora, come apprendiamo quotidianamente dagli esperti sulle notizie di come le cose stiano andando a pezzi.

Questo libro serve come una devastante replica a tutti questi malvagi e tenebrosi. L'uso intrecciato di storia, economia e biologia da parte di Matt Ridley rende il suo approccio deliziosamente originale. È incredibile quante volte trascuriamo il fatto che praticamente con ogni parametro di sviluppo umano a cui possiamo pensare, il mondo è migliorato significativamente dalla rivoluzione industriale. In effetti, sono rimasto sorpreso nello scoprire che al momento della pubblicazione del libro nel 2010, più persone erano state sollevate dalla povertà assoluta negli ultimi 25 anni rispetto agli ultimi 25.000 anni dell'esistenza umana.

Il libro infonde inoltre nei suoi lettori un profondo senso di responsabilità sociale. Se vogliamo continuare con il progresso dell'umanità, spetta a noi identificare ciò che ha funzionato e cercare in modo frammentario di migliorarlo.

Reading is important at our school. Watch the video below to hear more.

bottom of page